fuori rotta

mi sposto nel ventre di una balena
centellinando la musica delle stelle
spostando il peso dal mio tempo

un mare straripa ad intervalli ricorrenti
sulle corde vocali
il suono brilla a segnalare la rotta fuori
lontano cresce l’erba tenera
e il mistero nella stessa stanza

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in generazione di parole. Contrassegna il permalink.

2 risposte a fuori rotta

  1. carla ha detto:

    forse la rotta è più giusta se vista da dentro …:-)
    ciao Mirella, baci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...