altre visioni

una stella cadente ha la stessa grazia
del filo d’erba che danza al crepitare
di una fiaccola, un’impronta nell’acqua,
piccola, una verità svanita
proprio quando pensi di averla afferrata
un ingombro che la luce rallenta
al dilatarsi del diaframma
nei luoghi sgravati da sillabe mai nate
generate, ora, da dita impigliate nel chiarore
dai segni negli specchi d’acqua
che il tempo lunare concede alla parola

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in generazione di parole. Contrassegna il permalink.

6 risposte a altre visioni

  1. infranotturna ha detto:

    la luce di un flash… dura istante ma abbaglia…
    baci

  2. carla ha detto:

    quel dilatarsi del diaframma
    è come il dilatarsi di una fiamma
    palpita, crepita, sale….

    si ri-congiunge.

    a presto

  3. ioviracconto ha detto:

    Quanta luce in queti versi. Bisogna diradarla con pazienza, come fosse nebbia, a scoprire i contorni, il gioco mirabile dei chiaroscuri, il guizzo divino dell’idea.
    Lieto di essere capitato per caso qui….

  4. mitedora ha detto:

    mi arriva e mi prende. per armonia, per grazia di piccoli, bellissimi segni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...