Angel

La bellezza inafferrabile e dannata della perfezione attraverso il genio di Dalì.

Per Carla.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in generazione di parole. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Angel

  1. carla ha detto:

    Grazie della dedica, mia cara 🙂
    non la conoscevo…è molto particolare, elegante nella sua posa…
    è lo squarcio nell’addome che mi fa pensare….
    e quella mancanza di calotta cranica che presuppone un’intelligenza tutta femminile.
    Dalì è veramente geniale!
    pensa che in quello squarcio ci starebbe bene giusto un uovo (irregolare:-)…

    un caro abbraccio!
    C.

  2. ciprea ha detto:

    mi piace la tua idea dell’ uovo contenitore, guardandola pensavo a quello spazio non come uno squarcio, ma come il contenitore di una essenza, e quindi la “perfezione” angelica;
    tra il petto, il cuore, e il bacino, manca la “pancia”, lo stomaco e l’intestino, e quindi la carnalità e la trasformazione, che sono più vicine all’idea dell’uomo, della materia istintiva, emotiva, passionale, terrena…
    La testa ha una forma che ricorda un triangolo col vertice in basso, il simbolo alchemico dell’acqua e quindi la memoria eterna e incorruttibile, legata al principio femminile, contenitore dell’armonia e della conservazione…

    Hai perfettamente ragione su Dalì, è incredibilmente geniale!

  3. domenica luise ha detto:

    Il dolore diventa amore attraversandoci da parte a parte e l’essere umano trova la propria parte angelica.

  4. ciprea ha detto:

    e forse anche la pace….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...