le donne dei marinai

le donne dei marinai iniziano
la primavera con roselline  bianche
appese ai crocifissi delle vecchie case.
sfidano le onde, il maestrale 
con le letture dei sogni che si aprono
in bocca al mare, gli occhi spuntati
senza più lacrime, le preghiere in alto
agli invisibili acrobati
che ripetono la sera sui trapezi.
i salti sulle nuvole non misurano
l’inganno delle cadute
per via del fondo delle marine
accogliente e largo come sottane di trine

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in donne, storie di mare. Contrassegna il permalink.

5 risposte a le donne dei marinai

  1. mitedora ha detto:

    è un quadro in movimento. sacro e fedelmente terreno. denso di giaculatorie che asciugano le lacrime. Che bella!

  2. theallamente ha detto:

    non so di cose di mare, mi fido di questo incanto… so che la primavera è sempre sfida
    bella!

  3. Domenica Luise ha detto:

    Rendi bene lo stato d’animo di quelle figlie, spose, madri, ottimo il paragone finale, che umanizza il fondo delle marine coi loro segreti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...