e poi noi

ci vuole poco a dire noi sotto la pioggia

per poi cessare le nuvole tutto intorno

alla parola vento, nel bel mezzo delle braccia

come chi si ferma ad approfondire

un ordine da assomigliare al caso

 

comunque sera lo spogliarmi dei tuoi occhi

lasciando  che la forma del corpo

muti al resto, a una fragilità di terra

che consente il mare, l’approssimarsi

incauto delle stelle quando è inverno

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in generazione di parole. Contrassegna il permalink.

12 risposte a e poi noi

  1. morfea ha detto:

    quanto è bello ciò che hai scritto.

  2. massimo botturi ha detto:

    io nella fragilità ci vedo tanta forza, un abbandonarsi alle cose, che non è resa

  3. usignolamimma ha detto:

    La mancanza di cautela è il punto finale dell’amore, quello scoprirsi vicendevole e l’avvicinarsi del fuoco stellare all’acqua marina.

    • ciprea ha detto:

      è bello rileggersi… trovo che il tuo commento aggiunge altre sfumature che nemmeno io sapevo eppure dopo sai che sono lì… nate dagli occhi e dal sentire di chi legge… bello…
      grazie cara Mimma

  4. parolesenzasuono ha detto:

    dire “noi” in effetti ammutolisce tutto il resto—

  5. mitedora ha detto:

    mi piace la tua capacità di asciugare il verso. di renderlo preciso all’essenza. la consapevolezza del fragile, la parola che manifesta e quindi /forse / rende meno grave il peso. ché la gragilità ha un suo peso specifico, ehssì!

  6. carla ha detto:

    stanotte ammirerò l’approssimarsi incauto delle stelle dal mio letto di montagna
    e il lago vi precipiterà, esausto…

    Buon anno, stella luminosa !

  7. usignolamimma ha detto:

    Mi è tanto piaciuta la tua risposta, succede raramente che un commento sveli all’autore ulteriori sfumature, ma quando il miracolo si verifica allora una poetessa ignota come me capisce che il suo battito d’ali non è stato inutile. E in un lampo spariscono tutti i pessimismi: a che serve, è inutile, cancello tutti i miei blog, non mi vuole bene nessuno, la mia poesia non serve a niente. Basta una sola persona al mondo che una sola volta abbia quel lampo e vale la pena di lottare tutta la vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...